consapevolezza, crisi, difficoltà, Energia

L’ Albero Genealogico ”Tranello e Tesoro”,trappola o strumento di liberazione e consapevolezza.


E ‘ importantissimo il lavoro sul proprio albero genealogico:

noi siamo in un certo qual modo chiamati a rispondere di tutto cio che nel nostro albero e’ stato lasciato in sospeso,

non si e’ potuto esprimere,

e’ stato taciuto ,

si e’ interrotto…

ce ne facciamo carico inconsapevolmente,

per amore,

per APPARTENENZA

.La chiave di volta sta nel guardare con sincero dispacere a tutti questi fatti,

chiedendo di poterci esprimere come esseri COMPLETI .

L’ albero e’ colmo d’ amore e gratitudine verso chi si volta indietro e dice”TI VEDO e MI DISPIACE”,

e lo ripaga con una SPINTA verso la REALIZZAZIONE.

Soltanto cosi’ ogni antenato puo’ fare il tifo per la nostra piena espansione e felicita’!

Dal libro “Metageneaologia ” di Alejandro Jodorowsky “Nel momento in cui si decide di affrontare i contenuti dell’albero genealgico bisogna staccarsi da una visione occidentale e civilizzata che ammette soltanto posizioni razionali e scientifiche. E’ bene trarre insegnamento da tutte quelle pratiche che usano l’inconscio umano come una riserva che racchiude in sé la possibile guarigione e l’energia vitale.”

Nell’albero esiste una coscienza e l’albero è un’immenso serbatoio che contiene l’essenza di tutto ciò che è stato.Come tale l’albero genealogico è qualcosa con cui tutti fanno i conti.

Ignorare questo aspetto significa rinunciare a comprendere molte cose della nostra vita che acquistano senso proprio nel punto di vista della coscienza collettiva dell’albero. Soltanto attraverso la comprensione è possibile giungere ad una soluzione.

L’ Albero Genealogico e’ un potentissimo strumento di autoconoscenza e crescita personale.Attraverso la consapevolezza degli accadimenti e dei movimenti energetici che caratterizano il nostro Albero ,possiamo spiegarci cio che caratterizza atteggiamenti , paure,consuetudini,inclinazioni e predisposizioni,improvvisamente TUTTO TORNA…

L’ impronta del nostro Albero delinea i confini entro i quali ci muoviamo,struttura le relazioni che intrecciamo con gli altri.Le relazioni prendono forma e si costruiscono a partire da elementi di ”RISONANZA” o ”COMPLEMENTARI”,che ne costituiscono la matrice energetica.Gli aspetti evolutivi delle RELAZIONI che consentono alle persone coinvolte di crescere affiorano quando si decide di”PRENDERSI IL RISCHIO” di agire in modo differente dal mandato dell’ albero.

A questo punto emerge un aspetto importantissimo del lavoro GENEALOGICO:Noi possiamo RE- AGIRE contro il nostro albero, con un moto di ribellione sino a voler recidere le nostre RADICI…

Oppure possiamo scegliere di AGIRE in nome e per conto del nostro albero ,quella o quelle AZIONI capaci di GUARIRE gli aspetti problematici e limitanti contenuti nell’ albero stesso.