Uncategorized

Dall’ illusione all’ autoguarigione: l’ intuito e’ la bussola che ci guida verso il nostro vero se’!


Nel nostro quotidiano e’ molto difficile conservare la consapevolezza in ogni momento.Tutti viviamo delle naturali oscillazioni tra consapevolezza e inconsapevolezza.Anche se attraverso la meditazione, l’ osservazione delle nostre emozioni ed il costante lavoro su di se’ noi possiamo dilatare i momenti di consapevolezza sempre di piu.

.Col tempo e la dedizione all’ ascolto di se’, alla meditazione, alla scoperta e interpretazione dei i segnali che ci arrivano dentro di noi(malesseri, malattie)o dall’ esterno(dai semplici disguidi e veri e propri problemi)possiamo imparare tantissimo e diventare piuttosto abili a destreggiarci. Persino insegnarlo ai nostri cari, agli amici, ai colleghi di lavoro.

Ma non illudiamoci che questo oscillare possa interrompersi.L’ equilibrio e’ precario e va continuamente ricreato.

Essere felici, godere di una buona salute, avere soddisfazione nella vita,saper decidere o saper attendere.Riuscire a condurre una vita il piu possibile aderente alla parte piu profonda di noi,alla nostra anima dipende da questo.

Ma come possiamo capire se in questo momento,nel QUI ED ORA, e rispetto alla questione o alle questioni di cui ci stiamo occupando stiamo agendo in ARMONIA o in DISSONANZA col nostro VERO SE’?

Ti racconto una serie di accorgimenti che utilizzo PER LIMITARE IL PIU POSSIBILE LE OSCILLAZIONI,ESSERE CONSAPEVOLE QUASI SEMPRE DELLA DISTANZA TRA I MIEI PENSIERI E LA MIA VERITA’, RESETTARE IL TUTTO QUANDO perdo la BUSSOLA:SI; SUCCEDE ANCHE A ME,ed anche spesso nei momenti complicati.

  • TENGO IL RITMO-Rispetto i miei tempi ed i miei riti sacri del mattino,mi alzo presto,medito,cerco ispirazione ed intuizioni ,consulto l’elenco delle cose da fare(breve) e pratico qualche esercizio di radicamento..
  • PRESTO ATTENZIONE AI MIEI PENSIERI:Scelgo di dedicare attenzione ai miei pensieri,catalogandoli in- intuizioni, distrazioni , preoccupazioni,ispirazioni.Questo mi permette di capire quali pensieri sono importanti, quali mi allontanano dalla verita’, quali sono utili per restare nel flusso,quali rischiano di creare confusione.
  • CERCO LA CONCENTRAZIONE AL POSTO DELLA DISTRAZIONE: Quando svolgo delle attivita’, o compio degli spostamenti in auto o a piedi mi immergo il piu possibile concentrandomi su quello che sto facendo,in questo modo anche se sono in coda ll’ ufficio postale,o sto lavando il pavimento della cucina riesco a godere dell’ esperienza sino in fondo. Cerco di trovare qualcosa che mi incuriosisca,e che mi tenga ancorata a quel che sto facendo..